Sorseggiare un buon cocktail in compagnia è sempre un piacere, soprattutto se le persone con cui si trascorre il tempo sono simpatiche e la bevanda buona. Per il primo elemento c’è sicuramente la complicità dell’atmosfera raffinata e retrò, con un tocco di modernità, mentre per il secondo elemento il Saloon Keeper 1933 è esattamente il posto giusto. Nel cuore di Lecce i migliori barman in circolazione, a dirlo sono le competizioni nazionali a cui partecipano, preparano i drink classici e innovativi. L’unicità di un cocktail risiede nella possibilità di giocare con gli ingredienti, personalizzando i risultati, perché si possono fare variazioni sui prodotti e sulle dosi. I baristi si ispirano ai ricordi, alle esperienze e alle conoscenze per dare vita a ricette capaci di riproporre la tradizione in chiave moderna.

Lo scopo è di dare a chi beve un piacere, di far tornare alla mente memorie gradevoli e nuove emozioni. Il risveglio dei sensi è il compito di un buon cocktail, perché deve regalare sensazioni in grado di interagire con la personalità di chi beve, diventando un tutt’uno. Oltre al gusto assume importanza l’aspetto estetico. Il colore richiama la natura nel suo splendore, l’odore riesce a inebriare chi beve il drink con la passione e la seduzione che contraddistingue ogni mix realizzato dai barman. Il sapore entra in scena quando la vista e l’olfatto lasciano spazio al primo assaggio. Le papille gustative si fanno esaltare dal contatto con gli aromi ed è in quel momento che ogni elemento si unisce agli altri per far vivere l’esperienza completa.

La musica del locale in sottofondo si unisce alle dolci note suonate proprio dal cocktail, come un adagio ascoltato al chiaro di luna. Il secondo sorso della bevanda comincia a far sentire il retrogusto che rimane in bocca affiancando frizzantezza, sensualità, freschezza o incandescenza, a seconda del gusto, per dare il giusto brio e la vivacità necessaria alla serata, mentre ci si diverte con gli amici o con i partner. Nelle calde serate estive e nelle fredde notti invernali il cocktail è sempre un perfetto compagno, un modo per rinfrescarsi o per riscaldarsi, un’occasione per fare un viaggio nell’innovazione assaggiando le ricette provenienti dall’America o da altri Paesi, in uno scambio di gusti.

La grande ricchezza di ricette permette di accontentare anche i palati più esigenti. Dal soft all’hard, dal fresco al caldo, dallo strong al twist, ci sono i più disparati sapori pronti a conquistare chiunque voglia immergersi nell’atmosfera leccese anni Trenta e lasciarsi coinvolgere in un turbinio di passioni.

Saloon Keeper 1933 è tutto questo e a diventare leggendari sono proprio i cocktail, preparati di volta in volta dai bravissimi barman del locale e da altri famosi professionisti che visitano il locale per far assaggiare le loro specialità e insegnare le innovative ricette inventate da loro stessi.